Skip to content

BARAGGIA: SVENDITA DI TERRITORIO E CONFLITTI DI INTERESSE

dicembre 16, 2009

Recentemente il Consiglio Comunale di Brugherio ha discusso ed approvato un nuovo intervento edilizio nella zona di Baraggia.

Qui sotto riportiamo il comunicato stampa che Brugherio Futura e Rifondazione Comunista diffusero nello scorso mese di marzo, quando l’argomento fu discusso per la prima volta in Consiglio.

Le motivazioni che allora ci indussero a schierarci contro questo progetto sono tuttora valide e le ribadiamo anche oggi.

Vogliamo anche aggiungere alcune ulteriori considerazioni: l’attuale Direttore Generale del Comune Claudio Sarimari, e l’attuale Assessore ai Lavori Pubblici e Vicesindaco Daniele Liserani sono anche rispettivamente un dirigente ed il progettista della cooperativa edilizia Brugherio 82, che realizzerà la costruzione del nuovo complesso di edifici.

Entrambi facevano parte del Consiglio Comunale anche nella passata legislatura, ed hanno quindi avuto modo di partecipare a tutto il percorso amministrativo seguito dal progetto, e di influenzarlo.

Questo rappresenta un evidente conflitto di interesse, che non dovrebbe essere ammesso, da parte di chi governa una città.

COMUNICATO STAMPA MARZO 2009

Nel corso della seduta del 30 marzo, il Consiglio Comunale di Brugherio ha discusso il Piano Integrato di Intervento di via S. Margherita (zona Baraggia). Il documento è stato approvato dall’Assemblea, con il voto contrario dei Consiglieri di Brugherio Futura. Il Piano in questione prevede di modificare la destinazione urbanistica dell’area di via S. Margherita, attualmente classificata produttiva-artigianale, spostando le volumetrie da costruire a ridosso del Parco di Villa Brivio, e classificandole come residenziali. Le motivazioni che hanno spinto la nostra forza politica a schierarsi contro questo progetto, sono da ricondurre alla nostra volontà di garantire l’equilibrio allo sviluppo urbanistico di Brugherio, ed una corretta distribuzione del carico antropico sul suo territorio. Costruire condomini per 95.000 metri cubi, significherebbe infatti incrementare gli abitanti di Baraggia di circa 300 unità. Tale aumento di popolazione, e la conseguente necessità di incrementare i servizi, (parcheggi, scuole, verde pubblico, fognature) non coerente con la previsione del Piano Regolatore, comporterebbe gravi difficoltà di gestione ed aumento dei costi per la pubblica amministrazione. In aggiunta a questo è indispensabile considerare che l’edificazione di palazzi di quattro piani in un ambito fatto di case di due o tre piani (alcune delle quali con valore storico), modificherà il paesaggio, toglierà luce agli edifici vicini, porterà traffico di automobili. Il P.I.I cambierà quindi il peggio il volto del quartiere. Chi ha proposto e chi ha approvato questo intervento sostiene che esso sia finalizzato a “riqualificare” Baraggia, dando una casa alle famiglie che vivono nei container, ed mettere sul mercato alloggi a prezzo calmierato, grazie all’edilizia convenzionata. In realtà, a causa delle graduatorie esistenti per accedere alle case comunali, non vi è purtroppo nessuna garanzia che si possa trovare rapidamente un alloggio per le famiglie dei container; è inoltre noto a tutti che le persone che non hanno possibilità di acquistare una casa al prezzo di mercato, nella grande maggioranza dei casi non riescono a farlo nemmeno a quello dell’edilizia convenzionata. I dati dimostrano invece che la crescita demografica della nostra città è dovuta a trasferimenti da città vicine. Molte persone vengono cioè ad abitare a Brugherio provenienti da Milano, attirati dai costi più bassi rispetto al capoluogo lombardo. Quindi un intervento come quello di Baraggia, non faciliterà comunque i brugheresi nel trovare un’abitazione, ma in compenso avrà l’effetto negativo di portare nuovi residenti non previsti dal Piano Regolatore vigente, e di consumare spazi attualmente liberi. Il problema degli alloggi, non si risolve svendendo il territorio. In una città come Brugherio, piena di abitazioni sfitte, le soluzioni vanno ricercate attraverso serie politiche sociali, piuttosto che aumentando indiscriminatamente i volumi edificati. Il diritto alla casa non deve essere utilizzato come finto pretesto per operazioni immobiliari. Baraggia non ha bisogno di essere “riqualificata”, ed i nostri concittadini che occupano i container di via S. Margherita hanno bisogno di interventi concreti, non di demagogia.

LISTA CIVICA BRUGHERIO FUTURA

PARTITO DELLA ROFONDAZIONE COMUNISTA – BRUGHERIO

Annunci
4 commenti leave one →
  1. gel permalink
    settembre 2, 2011 4:47 pm

    giusto due precisazioni
    per acquistare un appartamento con queste cooperative bisogna essere residenti a brugherio, che io sappia, quindi il “pericolo” che vengano “occupate” da persone di fuori non credo sussista.
    le case in questione poi sono di 2 piani + mansarda (per la brugherio82) e 3 piani + mansarda (per la 25 aprile)
    non + alte di quelle già presenti quindi.

    più che altro io mi preoccuperei della viabilità
    visto che via santa margherita è veramente stretta, a senso unico e abbastanza frequentata.
    ma credo che abbiano predisposto il cordone con via degli artigiani appunto per questo motivo…

Trackbacks

  1. BARAGGIA: E’ FESTA PER TUTTI? « Brugherio Futura Blog
  2. TU CHIAMALE SE VUOI … LE MOZIONI … « Brugherio Futura Blog
  3. COMMISSIONE DI INCHIESTA SU BARAGGIA: ORA GLI ATTI VENGANO RESI PUBBLICI « Brugherio Futura Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: