Skip to content

DECATHLON: RONCHI SMENTITO PUBBLICAMENTE

ottobre 24, 2010

Nonostante il Sindaco Maurizio Ronchi continui a parlare della questione Decathlon con i soliti toni cui ci ha abituato, cercando di convincere tutti che l’approvazione del progetto sia cosa fatta, in questi giorni è arrivata la dimostrazione che le cose non stanno così.

Due dichiarazioni rilasciate in questi giorni dall’Assessore Regionale al Territorio Daniele Belotti (Lega Nord) e dal suo collega della Provincia di Monza e Brianza Antonino Brambilla (Popolo della Libertà) chiariscono che l’approvazione del progetto del centro commerciale non sia affatto scontata, in considerazione dell’impatto ambientale che esso comporterebbe, e del fatto che sarebbe realizzato all’interno di un Parco (il Parco Locale d’Interesse Sovracomunale Est delle Cave).

Oltre ad essere stato smentito pubblicamente da esponenti del centrodestra del suo stesso partito, Ronchi sta anche tergiversando quando si tratta di fornire all’opposizione in Comune una copia della lettera di richieste che aveva inviato alla Decathlon poco dopo il suo insediamento come Sindaco.

Evidentemente Ronchi non vuole che sia diffuso tale documento, il quale mostrerebbe chiaramente che le condizioni da lui poste alla multinazionale francese per consentirne l’insediamento non sono state prese in considerazione da parte di quest’ultima, e che, nonostante questo, egli ha comunque fatto di tutto per mandare avanti il progetto del centro commerciale.

L'area interessata dal progetto Decathlon

In una recente intervista su un periodico locale, il Sindaco arriva a dichiarare che, in casi come quello della Decathlon, “non si possono fare richieste assurde”, perché “un’azienda non accetterebbe mai condizioni che fossero troppo costose”.

Con queste affermazioni siamo giunti all’assurdo. Secondo Ronchi quindi. il primo interesse di un Sindaco non devono dunque più essere le esigenze dei cittadini, ma piuttosto quelle dei grandi gruppi economici? E’ inconcepibile che l’Amministrazione di una città come Brugherio, che ha un grande bisogno di tutelare il verde, sia disposta a regalare ad una azienda privata una porzione di un Parco, cioè una parte di territorio importantissima per la qualità dell’ambiente (e quindi per la salute dei cittadini), senza che la città stessa ne riceva alcun beneficio. Da dove viene tutta questa sudditanza nei confronti della società francese?

Sicuramente lo stesso Ronchi si sta rendendo conto del malcontento diffuso fra i brugheresi, i quali lamentano, a ragione, come il Sindaco e la Giunta, in concreto, non abbiano fatto assolutamente nulla per la città.

In questo senso, tanto gli articoli del Notiziario Comunale (il Ronchiziario), costantemente impegnati a magnificare gli inesistenti successi del centrodestra che governa Brugherio, quanto l’ostinazione da parte di quest’ultimo a portare a termine l’operazione Decathlon, rappresentano l’ennesima, vuota operazione di immagine.

Chi è sicuro del proprio operato non ha bisogno di autoincensarsi. Il comportamento di Ronchi in merito alla Decathlon rappresenta un chiaro esempio di debolezza, oltre che la volontà di farsi carico degli interessi di un’impresa straniera, prima che di quelli dei propri cittadini. Da un Sindaco non ci si dovrebbe aspettare né l’una né l’altra cosa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: