Skip to content

“VIENI VIA CON ME”…MENO MALE CHE C’E’

novembre 23, 2010

Esiste una categoria di persone che ritengo particolarmente molesta, e che purtroppo spesso capita di incontrare nelle varie attività di tutti i giorni: si tratta dei detrattori a tutti i costi, quelli che devono criticare sempre e comunque. Adesso i destinatari preferiti di questi opinionisti in perenne dissenso sono Fabio Fazio e Roberto Saviano, colpevoli di aver confezionato un programma televisivo intelligente, capace di informare e divertire, di far riflettere ed esprimere critiche ai potenti.

Leggendo e ascoltando quanto i perenni dissenzienti sostengono, mi viene voglia di porre una domanda:

ma a nessuno di costoro viene in mente che screditare una persona che sta risvegliando le coscienza forse si sta facendo il gioco della macchina del fango????

Uno di essi è Beppe Grillo, ma di lui non voglio parlare; all’inizio lo stimavo e prendevo nota di tutto quello che diceva, ma poi si è rivelato anche lui un’assolutista; uno che pensa che si è con lui oppure contro di lui, uno che non sopporta chiunque possa (secondo lui) rubargli la scena. Non si può far politica in questo modo. Non serve a nulla.

E noi invece?? noi che facciamo fatica a farci sentire? che dobbiamo andare sui tetti per avere l’attenzione dei media? Noi che cerchiamo di attuare quotidianamente, con i nostri pochi mezzi, una politica diversa da quella dei “poteri forti” e veniamo ostacolati in tutti i modi da chi segue la logica degli interessi personali e di lobby?

Noi che ad ogni iniziativa di sensibilizzazione ci sentiamo dei fessi quando contiamo i pochi partecipanti, ma che il giorno dopo siamo di nuovo al lavoro per un progetto nuovo?

Perché proprio noi dobbiamo sbattere palate di fango su chi riesce ad essere una gran cassa per le nostre idee??? Su chi riesce a farle arrivare alla gente e a svegliare le coscienze? Non dovrebbe essere questa la cosa più importante? Non dovrebbe essere importante trasmettere idee e valori, scardinando il muro di apatia e rassegnazione che circonda la nostra società? Non dovrebbe essere importante che qualcuno che era lontano dalla consapevolezza vi approdi e da qui cominci a partecipare?

Tutte queste cose non dovrebbero essere più importanti delle considerazioni un po’ snob sul fatto che non possiamo affidare la rinascita del Paese ad un programma televisivo? Nessuno ha mai pensato di affidarsi alla tv per la rivoluzione, ma se essa, una volta tanto, può tornare (come già in passato) a compiere una funzione “educativa”. Perché negarsi l’opportunità?

E soprattutto poi, io non riesco a capire l’obiezione secondo cui Saviano non è sufficientemente credibile o autorevole nel dire certe cose dal momento che lavora per la casa editrice Mondadori.

Ma allora il vero dissenso dove è finito? Non è dunque ammissibile criticare il proprio datore di lavoro (a meno di non aver prima cambiato il datore stesso)? Allora gli operai della Fiat sono obbligati a votare Si al referendum di Marchionne??? Non possono contestare la sua gestione dell’azienda?

Chi lavora in Mediaset deve per forza votare PdL? Non può avere idee autonome? Non può militare nella CGIL?

Chi opera nel settore finanziario deve concordare obbligatoriamente con la politica delle Banche???

Altrimenti? Può essere a buon titolo tacciato di incoerenza?

Ma stiamo scherzando?

La coerenza sta nel far aderire i propri comportamenti alle proprie dichiarazioni. Sta nell’onestà e nella correttezza nel compiere il proprio lavoro. Se sei uno scrittore la coerenza sta nello scrivere quello che pensi indipendentemente da chi sia il tuo editore. In Italia non avviene molto spesso, anzi quasi mai. Fortunatamente Saviano sembra essere uno di questi pochi casi.

Diciamo sempre che la Rai è in mano ai partiti di governo, così come la stampa. Poi quando qualcuno ha coraggio e forza per andare “contro” il potere, quando rifiuta di baciare la mano che gli passa lo stipendio, subisce attacchi proprio da chi dovrebbe plaudirlo come un portabandiera, un ariete che rompe gli schemi del servilismo.

Mi chiedo se i “contestatori ad ogni costo” si rendano conto che, con il loro atteggiamento, avvallano la teoria del gregge, collaborano ad uniformare le menti, creano disorientamento in chi è disinformato anziché aiutarlo a distinguere fra verità e finzione.

In pratica sostengono che, se lavori per qualcuno e lo critichi, non sei credibile. Quindi adeguati: o cambi o taci!

Beh con teorie come questa i nostri padri non avrebbero fatto molte conquiste nelle battaglie democratiche che hanno permesso di conquistare quei diritti che oggi ci stanno togliendo.

Tale posizione non regge anche da un altro punto di vista: se è vero che il padrone ingrassa quando il suo dipendente lavora bene e crea profitti, è vero anche che per non farlo ingrassare bisognerebbe che smettessero di lavorare tutti i soggetti alle sue dipendenze.

Insomma mettiamola così: Vieni via con me, ed altre trasmissioni, sono riuscite a imporre il loro stile ed il loro messaggio, ed a veicolarlo nonostante l’egemonia ed il monopolio esercitato sul mercato da programmi costruiti sul modello del Grande Fratello. Questo, in tempi foschi per la democrazia, come quelli attuali, è un bel punto di partenza. E rimane valido anche quando capita che le società di produzione dei programmi di qualità sia la stessa dei programmi spazzatura.

Perché possiamo stare certi che il proprietario di quella società avrebbe fatto volentieri a meno di guadagnare in questo modo, e che avrebbe fatto carte false per fare in modo che questi ascolti fossero venuti dal Grande Fratello. I soldi incassati con Vieni via con me, sono molti di meno di quelli che rischia di perdere se i cittadini si risvegliano dall’ipnosi.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: