Skip to content

POST IT: Candy…Ronchi sa come si fa?

dicembre 17, 2010

Il Sindaco Ronchi, in uno dei tanti annunci che distribuisce alla stampa, ha dichiarato che intende approvare prestissimo il progetto per l’ampliamento dello stabilimento della Candy.

Tale ampliamento, che dovrebbe essere realizzato su un terreno (già da anni destinato ad attività produttive) situato a sud della fabbrica, era stato deciso dalla precedente Amministrazione di centrosinistra, al fine di consentire lo sviluppo dell’occupazione in città.

L’operazione era stata pensata in modo che la costruzione dei nuovi capannoni, in parte per la Candy, in parte da destinare all’insediamento di nuove aziende, fosse subordinata al “raddrizzamento” di via Comolli, (in modo da avvicinarla all’area industriale), alla ristrutturazione di Cascina Comolli, da destinare a sede di attività di utilità sociale, ed alla creazione di un parco urbano, unito fisicamente al quartiere S.Damiano, attorno alla Cascina stessa.

Brugherio Futura all’epoca appoggiò la proposta allo scopo di favorire la creazione a Brugherio di posti di lavoro di qualità, l’insediamento di imprese solide nel tessuto produttivo cittadino, oltre che di ottenere la già citata cessione al Comune del parco e della nuova Cascina.

La nostra forza politica però, richiese che tutto il progetto fosse vincolato alla presentazione di un serio piano industriale da parte di Candy, in modo da essere sicuri che l’edificazione fosse finalizzata ad investire nella fabbrica e negli uffici di Brugherio, e non si trasformasse invece, come troppo spesso accade, in una speculazione immobiliare.

Purtroppo negli ultimi periodi la società della famiglia Fumagalli ha delocalizzato all’estero molti stabilimenti, causando la perdita del posto a molti lavoratori italiani. Questo non è sicuramente un segnale che faccia ben sperare in merito alle intenzioni dell’azienda per quanto concerne la sede di Brugherio. 

Per questo motivo riteniamo che l’Amministrazione Comunale, prima di concedere alcunché alla Candy, debba pretendere precise garanzie in termini di investimenti che consentano di incrementare l’occupazione locale.

In mancanza di questo, la nostra città otterrà solo di aver consentito alla proprietà un affare immobiliare, e si ritroverà con nuovi capannoni vuoti, e meno posti di lavoro.

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: