Skip to content

LA GIUNTA RONCHI METTE IL CEMENTO…AL CENTRO

gennaio 10, 2011

Recentemente è tornata d’attualità la questione del progetto “Porta delle Torri”, ossia la realizzazione di palazzi e grattacieli nel centro della città al posto di quelle che ora sono aree verdi.

Brugherio Futura si è schierata fin da subito contro questo scempio, proponendo, al contrario, una riqualificazione del centro basata sulla creazione di un sistema dei parchi (potete trovare la proposta cliccando qui), ed aveva esposto pubblicamente più volte la propria opposizione (cliccate qui).

La contrarietà alla cementificazione si è rapidamente diffusa presso i cittadini, tant’è che la Giunta ha ritirato il progetto iniziale.

Se l’Amministrazione comunale avesse voluto gestire la questione in modo serio, avrebbe preso atto che la città non voleva la “Porta delle Torri”, e avrebbe cancellato definitivamente la proposta.

Ma la nostra amministrazione non agisce in modo serio ed il parere dei cittadini, come più volte dimostrato, non è ritenuto vincolante se non per quei casi in cui risulta in linea con la volontà dell’amministrazione stessa. Come dire: si agisce secondo la volontà dei brugheresi solo se questa corrisponde a piani già approvati dalla giunta, se se ne discosta invece, non se ne tiene minimamente conto. Coerentemente con questo modello, nel mese di novembre è stato ripresentato in Commissione Urbanistica, un nuovo progetto. Era con tutta probabilità peggiore del precedente (nel senso che non soddisfaceva forse tutti gli appetiti) tant’è che lo hanno ritirato dopo qualche giorno; poi, il 17 dicembre, il Consiglio Comunale ha approvato una variante al Piano Regolatore che stabilisce che si costruiranno edifici nell’area verde in viale Lombardia (vicino alla Deutsche Bank) ed in quella fra via Galvani e via De Gasperi, dove pare debbano essere collocati nuovi uffici del Municipio. Nella variante è coinvolto il parcheggio di Largo Donatori del Sangue.

In poche parole, non importa cosa si costruisce e se i nuovi edifici soddisfino davvero dei bisogni, l’importante è avviare cantieri…… quanti più possibile.

La città non è tenuta a sapere cosa si edificherà: se un grattacielo, se due, se ci sarà la nuova sede del Comune, come verranno collocati i condomini etc. … Però sa che verrà portato cemento e traffico nella zona senza poter avere nessuna voce in capitolo, neanche se si tratta di costruzioni da adibire a uffici pubblici per cui verranno spese ingenti somme di pubblico denaro (anche se, come probabilmente verrà propagandato, avranno la forma di cessioni di terreni comunali o di mancati introiti di oneri di urbanizzazione).

Le uniche argomentazioni utilizzate dall’Amministrazione per giustificare tale scelta sono, ancora una volta, la presunta necessità di realizzare una nuova sede per gli uffici del Municipio, e la possibilità di interrare una delle linee di elettrodotti che passano per la zona.

Se la maggioranza avesse realmente come priorità l’interesse della comunità, essa penserebbe, prima di tutto, a definire in modo chiaro e preciso quali obiettivi di natura collettiva ottenere, come raggiungerli e con quali risorse e, solo dopo aver verificato che il Comune non avesse i soldi, potrebbe eventualmente pensare di recuperarli attraverso l’espansione edilizia.

Nel caso della “Porta delle Torri” sta avvenendo l’esatto contrario: il Sindaco e la maggioranza prima hanno deciso di far costruire gli edifici residenziali ai costruttori privati, poi cercheranno una scusa (un finto interesse pubblico) per motivare l’intervento. Questo è un chiaro indizio del fatto che a muoverli non sono gli interessi dei brugheresi, ma quelli degli imprenditori del settore edile.

Noi continuiamo a ripetere quello che abbiamo detto fin dall’inizio, e cioè che la riorganizzazione degli spazi comunali e la rimozione delle linee dell’alta tensione non deve essere ottenuta attraverso il consumo di aree verdi e la realizzazione di nuove costruzioni.

Per quanto concerne gli elettrodotti, il cui interramento ci ha sempre visto favorevoli, riteniamo che la questione non debba essere gestita con gli slogan: Sapendo che interventi di questo tipo sono complicati e costosi, occorre agire avendo uno sguardo a tutto il territorio cittadino, cercando di definire costi, certezza delle risorse da utilizzare e dei tempi, e di pianificare accordi complessivi che possano risultare efficaci, con i titolari delle linee di tensione (tutte cose che la Giunta Ronchi ha evitato di fare).

Il problema degli spazi degli uffici del Comune invece può essere risolto prima di tutto riorganizzando l’esistente, razionalizzando gli ambienti con una semplice ristrutturazione degli interni, ed il recupero di locali oggi sottoutilizzati. Per quel che riguarda invece gli uffici aperti al pubblico si potrebbe, per esempio, limitare l’afflusso di persone (e di conseguenza il bisogno di spazio) favorendo l’implementazione dei servizi forniti on line.

Poniamo quindi una domanda: se da tempo, e per molto tempo ancora, non sono previste nuove assunzioni per il personale degli Enti Locali (a causa dei vincoli imposti dal Governo nazionale) perché mai c’è bisogno di costruire nuovi uffici? Non sarebbe più economico e rispettoso eseguire delle ristrutturazioni dell’esistente in base alle nuove esigenze organizzative e alle nuove normative che regolano i processi lavorativi? Ristrutturare anche secondo le più evolute tecniche e criteri dell’architettura per interni, porterebbe ad un sostanziale risparmio. Ma anche se così non fosse, anche se ne risultasse una spesa leggermente superiore, avremmo ottenuto comunque un grande vantaggio: preservare del territorio pubblico, per il benessere dei cittadini.

 Invitiamo a riflettere anche sull’idea se nuove costruzioni possano ridare vita al centro storico o se piuttosto non vadano nel senso opposto. Riteniamo che la riqualificazione del cuore della città debba passare necessariamente attraverso il coinvolgimento degli operatori commerciali e l’attuazione di iniziative culturali e possa essere realizzata, con poca spesa, anche valorizzando le aree verdi e collegandole in un sistema.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: