Skip to content

IL CENTRODESTRA LITIGA SULL’INTERVENTO URBANISTICO DI VIA SAN CRISTOFORO; IL Pdl SI AFFIDA AD UN LEGALE

agosto 3, 2011

Ulteriori liti in questi ultimi giorni fra le varie componenti della maggioranza di centrodestra. Questa volta l’argomento che sta causando malumori è il Piano di Zona inserito all’interno del P.I.I. (Piano Integrato di Intervento) di via San Cristoforo.

L'area interessata dall'intervento edilizio di S. Cristoforo

Già da qualche tempo il Pdl (o almeno una parte di esso) aveva sollevato una questione sul Piano, indicando una situazione di “scarsa trasparenza”. A muoversi per primo in via ufficiale era stato però l’UDC che, tramite il suo Consigliere Comunale Raffaele Corbetta (ex assessore all’Urbanistica) aveva presentato un ordine del giorno per il Consiglio.

Tale ordine del giorno avrebbe dovuto essere discusso nella seduta del 19 luglio scorso ma, all’ultimo momento, Corbetta lo ha ritirato, motivando il passo indietro con le “rassicurazioni” che avrebbe ricevuto direttamente dal Sindaco nel corso di un colloquio.

A questo punto i berlusconiani si sono arrabbiati moltissimo, come dimostrano alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa, nonché il fatto che intendano affidarsi ad un legale per “fare luce sulla vicenda” e verificare la correttezza delle procedure fin qui seguite.

Riteniamo che sia assolutamente legittimo che una forza politica, o anche un singolo Consigliere possa avere delle perplessità su questo o su altri provvedimenti. Brugherio Futura, ad esempio, quando, nel 2009, il P.I.I. di San Cristoforo fu presentato in Consiglio Comunale, in occasione del voto si astenne (il centrodestra, all’epoca all’opposizione, votò contrario, compresa la Lega che oggi voterebbe a favore).

La logica da seguire in questi casi dovrebbe essere quella che se un intervento risulta positivo per la città lo si porta avanti, se non risulta positivo lo si blocca; non dovrebbe accadere che lo si realizzi oppure no per fare un favore alla lobby dei costruttori, a seconda di come mutano gli equilibri fra i partiti ed all’interno degli stessi.

Oggi purtroppo però, siamo di nuovo di fronte ad un episodio in cui l’interesse della città non viene nemmeno preso in considerazione, e le posizioni dei vari partiti o dei loro singoli esponenti sono determinati dai dissidi interni e dalla volontà di ciascuno di prevalere sugli altri.

Qualcuno nel Pdl attacca il Piano di San Cristoforo per attaccare Mariele Benzi (moglie di uno degli operatori edilizi che interverranno sull’area), qualcun altro lo difende per difendere il Sindaco che, per rafforzare la tenuta della sua litigiosa coalizione, è stato costretto a stringere alleanza con Benzi (dopo anni di dissapori e insulti reciproci) e ora non può farne a meno, l’UDC si è schierato con chi criticava, poi, dopo un incontro con Ronchi in cui nessuno sa cosa si siano detti, ha cambiato idea. Forse che il Sindaco abbia proposto a Corbetta la carica di Assessore ai Lavori Pubblici al posto di Pirola?

Lo vedremo fra qualche tempo. Per ora l’unica cosa certa è che questo modo di agire da parte dell’Amministrazione non fa altro che danneggiare Brugherio, perché allontana sempre più l’azione di chi governa dalle esigenze dei cittadini.

Annunci
6 commenti leave one →
  1. Virgilio Lullani permalink
    agosto 7, 2011 9:48 pm

    Ma no, non è così. Ora vi spiego bene….

  2. Virgilio Lullani permalink
    agosto 7, 2011 10:46 pm

    San Cristoforo contiene 2 aree ben distinte che appartengono a 2 gruppi di operatori differenti. Il PRIMO Piano (Il PII di San Cristoforo), che appartiene a una rosa di costruttori di Brugherio e Monza, fu approvato dal centrodestra e dal centrosinistra ALL’UNANIMITà già nel luglio 2009. All’unanimità, avete capito bene???? Cioè TUTTI D’ACCORDO!!! Quel PII non aveva sollevato alcuna questione e, a quanto pare, è già partito da un po’. La commissione di inchiesta e di controllo richiesta da Corbetta (UDC) non riguarda QUESTO Piano Integrato di Intervento, bensì il PDZ che stanno realizzando ALTRI costruttori di Brugherio. E’ su QUESTO secondo piano, cioè il PDZ , e non sul primo PII di San Cristoforo, che l’UDC e il PDL stanno chiedendo maggiori controlli e maggiore trasparenza. Con la commissione richiesta da Corbetta, e il successivo comunicato stampa emesso dal PDL, non si vuole assolutamente mettere in discussione il ruolo di Mariele Benzi all’interno del centrodestra nè, tantomeno, attaccarla indirettamente, ma solo fare chiarezza sul secondo PDZ. Per ora, l’unica cosa certa, è che questo modo di agire da parte di alcuni partiti (in questo caso, voi) non fa altro che danneggiare i cittadini di Brugherio, perchè confondete loro le idee. La prossima volta, prima di scrivere su un blog, informatevi meglio: basterebbe solo andare in Consiglio Comunale, come faccio io, o chiedere direttamente a Corbetta. Buona sera. Virgilio Lullani. Tesserato PDL.

  3. Roberto Assi permalink
    agosto 8, 2011 5:00 pm

    Il piano di zona del quale tentate discutere NON è il piano integrato di San Cristoforo, NE’ è parte dello stesso, come invece dite all’inizio di questo Vostro intervento. Il PdZ è un piano semplicemente adiacente al noto PII di San Cristoforo; la comunanza di nome, poi, è dettata solo dal fatto che entrambi insistano sulla via San Cristoforo, per l’appunto. I due piani sono quindi cose ben distinte e separate: diverse sono le destinazioni, diversi i contenuti, diverse le procedure e… diversi gli operatori coinvolti. Pertanto le illazioni che accampate in conclusione della nota circa dissidi e fantomatiche faide interne al PdL sono prive di fondamento, inventate di sana pianta, oltre che palesemente FALSE, nel momento in cui parlano del coinvolgimento nel PdZ, come operatore, di un familiare di un membro della giunta. Volendo confidare nella Vostra buonafede, avanzo l’ipotesi che, in maniera un tantino ingenua e forse un po’ troppo leggera, abbiate semplicemente preso “fischi per fiaschi” confondendo due piani che sono, come detto sopra, separati e autonomi. Vi invito pertanto a cancellare questa nota, dal momento che divulga notizie sbagliate, e a verificare, per il futuro, le Vostre fonti. In ogni caso una piccola riflessione, se permettete, credo s’imponga: se la conoscenza che avete del PII di san Cristoforo è la stessa che emerge da questa nota fantasiosa e creativa, mi chiedo con quale cognizione di causa abbiate formulato qualsivoglia giudizio al riguardo, quando eravate in Consiglio Comunale, nel 2009. Distinti Saluti.
    Roberto Assi, Consigliere Comunale.

    • brugheriofutura permalink*
      agosto 9, 2011 3:02 pm

      Rispondiamo in una sola volta ai commenti lasciati dal sig. Lullani e dal sig.Assi, dal momento che trattano gli stessi argomenti.

      Nel ringraziarvi per i vostri contributi, precisiamo quanto segue.

      Innanzitutto diamo per scontato che chi legge il blog sia consapevole dell’assoluta e totale buonafede con cui scriviamo e pubblichiamo ogni testo che vi è contenuto.

      In secondo luogo vi assicuriamo che siamo meno disinformati di quanto pensiate; a questo proposito, se non sapessimo che Assi è persona corretta, potremmo ritenere offensiva la sua affermazione secondo cui non avremmo avuto reale conoscenza di quello che abbiamo votato quando ci siamo astenuti sul P.I.I. di San Cristoforo; non siamo abituati ad agire in modo superficiale, in nessun ambito.

      Nel testo che abbiamo pubblicato ci sembrava abbastanza chiaro che ci si riferisse al PdZ (Piano di Zona); se così non è, questa è l’occasione per ribadirlo, come per ribadire che gli operatori del P.I.I e del PdZ sono distinti. E’ comunque vero che, la pianificazione sull’area di via S.Cristoforo è stata realizzata pensando all’area nel suo complesso, ed è quindi normale che i due piani vengano accostati.

      Se abbiamo dato per scontato questi aspetti però, è solo perché l’argomento dell’articolo non voleva essere e non è l’intervento edilizio. Di quello avremo occasione di parlare più approfonditamente in seguito, dedicandogli lo spazio opportuno.

      Nel testo inoltre, non si esprime nessun giudizio e nessuna critica né a Mariele Benzi, né agli operatori edilizi, né al P.I.I., né al PdZ. Semplicemente, non sono l’oggetto del testo stesso.

      Il fatto che venga citata Mariele Benzi in realtà può essere considerato un dettaglio, in quanto è un elemento marginale del testo. Il concetto che si intende esprimere è che non sarebbe la prima volta che, nell’ambito della politica cittadina, qualcuno che voglia bloccare un progetto o un provvedimento, non attacchi direttamente quest’ultimo, bensì un altro oggetto (che vi sia più o meno collegato al primo spesso non importa), in modo da scatenare un meccanismo di veti incrociati che porti alla paralisi.

      Il post esprime un’opinione politica dal nostro punto di vista. Con i vostri interventi prendiamo atto dell’opinione politica di due esponenti del Pdl.

      Secondo noi il blog deve servire anche a questo: a confrontare le opinioni e le posizioni diverse, quindi siamo contenti di questa discussione, e ci auguriamo che per voi sia lo stesso.

      Detto questo, è opportuno ricordare che l’argomento vero dell’articolo è la situazione di dissidi all’interno della maggioranza che danneggiano la città in quanto bloccano, di fatto, l’azione amministrativa.

      Lo spunto da cui partono le nostre considerazioni è l’Ordine del Giorno presentato e poi ritirato da Corbetta (che, a quanto ci risulta, ha dato luogo a dichiarazioni critiche da parte del Pdl) per arrivare a dire: se un provvedimento vi sembra buono votatelo, se vi sembra cattivo non votatelo, ma non utilizzate il Consiglio Comunale per risolvere i vostri problemi interni.

  4. CITTADINO INDIGNATO permalink
    agosto 10, 2011 8:27 pm

    LA SINISTRA IN 30 ANNI HA LETTERALMENTE CEMENTIFICATO QUASI TUTTO IL TERRITORIO BRUGHERESE, MI AUGURO CHE IL CENTRODESTRA NON CONTINUI QUESTO SCEMPIO, IL VERDE SCARSEGGIA, LE CASE SFITTE E INVENDUTE SI MOLTIPLICANO. INTANTO I SOLITI NOTI CONTINUANO A DEVASTARE LA NOSTRA CITTA’. ANCORA PER QUANTO?

    • brugheriofutura permalink*
      agosto 13, 2011 2:09 pm

      L’oggetto di questo articolo non è l’intervento edilizio, quindi il commento sarebbe stato più pertinente se pubblicato in relazione ad altri articoli. ad ogni modo possiamo dire che Brugherio Futura ha il consumo di suolo zero nel proprio programma, e di questo abbiamo trattato in più occasioni, sia su questo blog che in altre sedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: