Skip to content

L’EREDITA’ DEL SINDACO

settembre 8, 2011

Abbiamo ricevuto questo testo da una nostra lettrice e lo pubblichiamo volentieri, trovandolo molto bello e molto vero.

PUBBLICHIAMO IL TESTO RICEVUTO

 

E’ passato un anno dall’uccisione di Angelo Vassallo.

Ancora nulla si sa su questa drammatica storia, dimenticata dai media e dallo stesso partito che Vassallo rappresentava.

Eppure Egli costituiva uno dei pochi esempi di buona politica, per di più in un contesto difficile come il Sud Italia, ed ha pagato con la vita la sua dedizione al Paese e ai suoi cittadini. Nonostante ciò oggi, fuori da Pollica, sono in pochi a ricordarlo. Forse perchè l’anno che è trascorso, dalla notte del 6 settembre 2010, ha rappresentato un periodo di decadimento, quale perfino solo un anno fa, non riuscivamo ad immaginare o forse perchè ci è sempre più difficile credere che la politica possa davvero essere al servizio di tutti, soprattutto dei più deboli.

Angelo Vassallo

 

Ma l’eredità del Sindaco Pescatore resta e sta a noi raccoglierla e farla fruttare.

Essa è fatta di buoni valori, di ascolto, di solidarietà, di operatività e di tutela. Di legalità, di decisoni (quasi sempre difficili) e di sviluppo sostenibile. Nel pieno rispetto per l’ambiente e per chi lo vive.

Vassallo ha fatto del suo territorio, tra mare e montagna, una risorsa economica che è da esempio per l’Intera Nazione. L’ha sottratto agli appetiti di costruttori e mafiosi e l’ha ridato alla sua gente, che ne trae di che vivere attraverso la protezione dello stesso, il recupero e salvaguardia del patrimonio storico-culturale e dal turismo che così ne viene alimentato; creando un circolo virtuoso che ha reso bello vivere anche in un paesino del Cilento che, fino a 3 lustri fa, sembrava destinato alla desolazione e all’emigrazione.

Ha ridato al suo mare la stessa lucentezza che Hemingway ha cantato nel racconto de’ “IL VECCHIO E IL MARE”, che pare avesse ideato, e forse anche scritto, durante il suo lungo soggiorno ad Acciaroli (frazione di Pollica). E così coraggiosamente ha fatto con tutto il resto. Partendo dalla gestione dei rifiuti fino alla cocciuta protezione di piantine rare; attuando una politica scomoda e di lungo termine ma sempre fuori dalle logiche di spartizioni e presenzialismo, assumendosi il massimo rischio a livello personale e collezionando nemici, a volte anche tra quelli che si definivano “amici”.

Ha amato il suo territorio e ne ha fatto un gioiellino della costa cilentana, che grazie a tranquillità , bellezza e pulizia del mare e del paesaggio (testimoniata da tanti riconoscimenti nazionali ed internazionali),  vede crescere in maniera esponenziale, estate dopo estate, le presenze turistiche, creando ricchezza per tutti.

Credo di non sbagliare affermando che questi sono i motivi per cui è stato ucciso (anche se è compito della magistratura stabilirlo), sicuramente però sono le ragioni per le quali ha vissuto.

Trovo assolutamente giusto che, in questa giornata, dedicata alla contestazione contro la sopraffazione delle classi più deboli da parte di una scellerata classe dirigente, si trovi un momento per ricordare Angelo Vassallo un uomo che con il suo “mandato” ha onorato le Istituzioni che rappresentava dimostrando ampiamente che i politici non sono tutti uguali, anzi ci ha provato che esiste uno spirito di servizio per cui il bene comune viene prima di tutto. Solo quando ogni persona potrà avere una vita dignitosa, un orizzonte di progetti, un futuro di serenità in un ambiente sano e protetto, potremo star bene tutti ed avviare il vero Progresso.

Questo è quanto Il Sindaco Pescatore Angelo Vassallo ci ha lasciato ed è quanto dobbiamo sapere se vogliamo fare della “Buona Politica”.

 

M.M.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. morgana malatesta permalink
    settembre 8, 2011 6:24 pm

    Grazie davvero!
    Per uno che fa deliberare la protezione di piantine rare ce n’è uno che vuole distruggere un Parco.
    Speriamo di avere, prima o poi, anche noi un Angelo Vassallo o un Domenico Finiguerra come sindaco. Ce lo meriamo.
    Con simpatia e gratitudine..
    Morgana Malatesta

  2. brugheriofutura permalink*
    settembre 9, 2011 3:30 pm

    Grazie a te per il bellissimo testo. Inviaci altro materiale quando vuoi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: