Skip to content

COMMISSIONE DI INCHIESTA SU BARAGGIA: ORA GLI ATTI VENGANO RESI PUBBLICI

ottobre 26, 2011

Negli ultimi tempi si è parlato molto della Commissione di Inchiesta creata all’interno del Consiglio Comunale per verificare la correttezza delle procedure relative al Piano Integrato di Intervento di Baraggia.

I vari partiti (ognuna delle sei forze politiche presenti in Consiglio era rappresentata da un commissario) hanno fornito la loro versione dell’andamento del lavoro della Commissione, che è diventato uno strumento di polemica politica.

Si è parlato del fatto che il testo della convenzione fra (Comune e operatori edili) approvato dal Consiglio Comunale non è lo stesso discusso in Commissione Urbanistica, ci sono state accuse reciproche e querele (Vincenzo Caggiano, del Pdl, ha querelato i sei commissari, compreso quello appartenente al suo stesso partito), però gli atti della Commissione sono stati tenuti segreti, e quando il Consiglio Comunale si è riunito per parlarne lo ha fatto in seduta segreta, senza la presenza del pubblico.

Noi crediamo che, comunque siano andate le cose, i cittadini abbiano il diritto di sapere cosa accade all’interno delle Istituzioni, e che quindi tutti i documenti relativi al lavoro della Commissione di Inchiesta debbano essere immediatamente resi pubblici e disponibili a chiunque voglia vederci chiaro in tutta questa faccenda.

Quanto dovremo aspettare perché questo accada?

E’ sicuramente stato giusto e corretto che la Commissione d’Inchiesta abbia lavorato in maniera discreta, durante la fase di indagine, salvaguardando la privacy delle persone coinvolte fino al momento in cui non fosse stata fatta piena luce sulla vicenda .

Non è invece né giusto né corretto mantenere il riserbo ora che l’attività è terminata e sono state tratte le debite conclusioni. Tali attività e tali conclusioni  riguardano  il modo in cui è stata amministrata la città i cui viviamo, e se qualcuno ha approfittato, del ruolo che gli elettori gli hanno assegnato (direttamente o indirettamente), è giusto che si sappia.

I cittadini devono essere messi a conoscenza di cosa è successo e di chi, a qualsiasi titolo, è stato coinvolto. Questo rappresenta anche l’unico modo per mettere ordine nel groviglio di voci, sospetti, accuse reciproche che si sono sollevate in questi mesi ed allontanare sospetti infondati da persone eventualmente chiamate in causa e poi rivelatesi estranee ai fatti.

Ricordiamoci anche che la Commissione ha lavorato con soldi pubblici e che quindi cercare di nascondere la sabbia sotto al tappeto oltre a non essere eticamente corretto è assolutamente iniquo nei confronti dei contribuenti.

Chiediamo alla forze politiche presenti in Consiglio, nell’ottica della tutela attuale e futura della città e dei suoi abitanti, di esercitare le dovute pressioni affinché i brugheresi siano messi in condizione di  conoscere, e di conseguenza giudicare, l’operato di chi è delegato ad agire in nome e per conto loro (e per giunta con i loro soldi).

La democrazia o è trasparente o non è! Ci aspettiamo quindi chiarezza e correttezza da parte di chi deve garantirla.

Rendere pubblica la relazione finale della Commissione è solo il primo atto dovuto che fortemente chiediamo, successivamente a ciò, qualora risultassero delle irregolarità, domandiamo ovviamente giustizia.

Annunci
4 commenti leave one →
  1. morgana malatesta permalink
    ottobre 29, 2011 1:43 am

    il PD sta già facendo marcia indietro rispetto alla richiesta di trasparenza tanto sbandierata (strumentalmente) durante il consiglio comunale del 17. Ora sta già dicendo che non è argomento di interesse dei cittadini, per cui dubito si batterà davvero per la verità, forse non ne ha più la convenienza. Vi prego, almeno voi non mollate. Morgana M.

    • marco troiano permalink
      novembre 3, 2011 5:18 pm

      Una precisazione per Morgana: il PD non ha fatto nessuna marcia indietro sulla richiesta di trasparenza. Qui http://pdbrugherio.blogspot.com/2011/10/un-promemoria-per-il-sindaco.html abbiamo pubblicato la mail inviata al Sindaco e al segretario generale del Comune.
      Il problema è che finchè non ci rispondono che il documento non è segretato non lo possiamo pubblicare, perchè potremmo incorrere in qualche sanzione.
      La nostra richiesta non era assolutamente strumentale.

      marco troiano

      • Morgana Malatesta permalink
        novembre 4, 2011 4:24 pm

        Grazie Marco,
        come ho già avuto modo di precisarti, la mia dichiarazione è stata mossa dall’articolo apparso sul blog del tuo Partito dal quale si percepiva, in maniera chiara, l’intenzione di abbandonare sia la discussione (almeno nella sua parte pubblica) sia l’idea di tener viva la pressione in maniera palese, quindi con coinvolgimento dei cittadini, poichè si ritiene che alla gente questa faccenda non interessi. Se aggiungi poi che l’episodio in questione viene mostrato come un catalizzatore di attenzione mentre accadono cose ben più importanti si capisce come la cosa può aver suscitato fastidio e senso di poco rispetto verso chi ha diritto alla verità.
        Sono sicura che tu userai il tuo ruolo per andare a fondo alla questione, non era certo questo in discussione, quello che mi è dispiaciuto è aver avuto la sensazione, leggendo l’articolo, che le faccende di Palazzo debbano essere, per i cittadini comuni, per forza secondari rispetto alla soddisfazione immediata dei bisogni primari. Sono invece strettamente collegati anzi i secondi dipendono direttamente da come vengono gestite le prime e dobbiamo sempre dirlo a gran voce, altrimenti ggraviamo la situazione di disinteresse e ignavia. Noi che crediamo nei valori della Sinistra dobbiamo far passare in tutti i modi l’idea che solo l’amore di tutti per la Democrazia e per la “Cosa Pubblica” può portare ad una buona Politica e quindi ad una corretta gestione della città e del Paese e, di conseguenza, alla salvaguardia dei diritti di ognuno (lavoro compreso). Per concludere quello che, nell’articolo in parola, veniva mostrato come il dito, per me (e spero per molti altri) rappresenta la LUNA e veder derubricata la vicenda a gossip diversivo non mi è sembrato consono all’operato del più grande Partito di Opposizione che dovrebbe chiamare tutti a vigilare e a partecipare in nome della libertà e dei diritti. Un abbraccio. Morgana M.
        p.s.: il mio commento sul vostro blog diceva più o meno le stesse cose.

Trackbacks

  1. VIA I MAGGIO: ARRIVANO GLI AVVISI DI GARANZIA; SU BARAGGIA INDAGANO I PM « Brugherio Futura Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: