Skip to content

IL RAZZISMO UNISCE I FATTI DI TORINO E FIRENZE

dicembre 15, 2011

Negli ultimi giorni la cronaca italiana si è distinta per due episodi gravi come l’assalto al campo rom del quartiere Vallette a Torino, l’omicidio di due venditori ambulanti senegalesi ed il ferimento di altri tre commessi a Firenze dal neofascista Gianluca Casseri.

Oltre alla doverosa, necessaria condanna di questi atti di inaudita e crudele violenza, la società tutta dovrebbe finalmente attuare una riflessione seria e prendere coscienza di quanto pericolosamente stiano germogliando in ogni parte del Paese quei semi di razzismo, odio e intolleranza che per troppi anni sono stati sparsi sul territorio, spesso con la colpevole sottovalutazione ed in alcuni casi con la benevolenza delle Istituzioni.

E’ vero che i fatti di Torino nascono dalla somma di più problemi, primo fra tutti la situazione famigliare della ragazza che ha simulato lo stupro (è inaudito che nel 2011 una giovane debba avere così tanta paura di confessare ai genitori di essere sessualmente attiva da arrivare a inscenare un reato); ma è altrettanto vero che questo fatto rappresenta solo la scusa utilizzata da qualche gruppo razzista per dar sfogo al proprio odio. La manifestazione contro i rom da cui è scaturito l’attacco al campo nomadi era stata organizzata da tempo ed annunciata con dei volantini distribuiti nelle cassette delle lettere di tutto il quartiere Vallette; alcuni cittadini, preoccupati per il contenuto dei volantini, avevano avvertito gli abitanti del campo, alcuni dei quali, spaventati dalla notizia si sono allontanati per tempo, evitando il pericolo.

Anche gli omicidi di Casseri, secondo gli inquirenti, sono probabilmente un atto premeditato, cui forse avrebbe dovuto seguirne un altro (sul computer dell’assassino sono state trovate ricerche relative ad un mercato di Sesto Fiorentino). Come nel caso del killer norvegese Anders Breivik, non bisogna commettere l’errore di liquidare l’accaduto come il gesto di un folle. L’operato di Casseri, come quello di Breivk, nasce dalle ideologie neonaziste, razziste, antisemite e xenofobe di cui questo cinquantenne di Pistoia si è alimentato per decenni. Non è un caso che avesse scritto diversi libri razzisti, né che fosse un simpatizzante dell’associazione neofascista Casa Pound.

Bandiera Senegal

Questi eventi, come tanti altri che avvengono tutti i giorni e non fanno notizia, sono il risultato di un lungo periodo di propaganda di estrema destra attuata in vari modi e sotto varie forme a cui lo Stato e buona parte della società civile (primi fra tutti i mezzi di comunicazione di massa) hanno trascurato di opporsi.

 La solidarietà che i torinesi ed i fiorentini hanno saputo dimostrare alle comunità che hanno subito la violenza xenofoba, e la grande dignità civile che queste ultime hanno esibito dovrebbero essere di esempio per tutti, e ricordare agli italiani ed alle Istituzioni che li governano che la nostra Democrazia è fondata sull’antifascismo, sull’uguaglianza sulla tolleranza e sull’accoglienza.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. john doe permalink
    dicembre 15, 2011 2:44 pm

    è anche il risultato di un decennio di forze politiche e mediatiche che fomentano odio e diffidenza, insieme a un messaggio xenofobo e razzista.l’ italia non lo è mai stata,razzista,nella sua storia.o perlomeno:il popolo italiano non lo è mai stato.purtroppo per qualcuno è più comodo che lo diventi adesso.

    • brugheriofutura permalink*
      dicembre 21, 2011 1:17 pm

      Siamo d’accordo con te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: