Skip to content

EX SPORTING EDILNORD, STORIA INFINITA

marzo 16, 2012

Brugherio è sempre più ferma e la lista delle cose non fatte, da parte della Giunta e della maggioranza, continua ad aumentare. Nelle scorse settimane è tornato alla ribalta il caso dell’ex Sporting Edilnord, il cui recupero era stato annunciato come imminente dall’Amministrazione Ronchi già nel 2010 (ne avevamo parlato nell’articolo che potete leggere qui) e che invece, come tantissime altre cose che riguardano il Comune, è rimasta bloccata tale e quale per quasi due anni.

Un'immagine del comprensorio Edilnord

Fra dichiarazioni ufficiali rilasciate in Consiglio Comunale e indiscrezioni riportate dalla stampa, quello che al popolo è dato sapere, fino a questo momento, è che la società “Green Village 80”, cui avrebbe dovuto essere affidata la ristrutturazione e la successiva gestione della struttura, non risulta in grado di coprire le spese per la fideiussione necessaria. Questo avviene perché, rispetto al 2010, i costi previsti per i lavori e, di conseguenza, per la suddetta fideiussione sono aumentati. Ma è il motivo della lievitazione dei costi, tanto importante da non essere più ritenuti sostenibili dalla società appaltatrice, a non essere chiaro.

Qui intervengono le indiscrezioni, che affermano che si tratti di un sistema per svincolare il Comune dalla convenzione con “Green Village 80”, in modo da riaprire il bando di gara e poter dare ad un soggetto “vicino all’Amministrazione” la possibilità di aggiudicarsi l’incarico. Le voci, riportate dalla stampa locale, dicono si tratti dell’ex Assessore Pietropaolo, interessata a realizzare una scuola materna bilingue all’Edilnord. La stessa, interpellata in merito dai giornali, avrebbe risposto: “Auspico vivamente che anche con il mio aiuto questa Amministrazione possa dare vita al progetto di una scuola materna bilingue per il quartiere Edilnord, prendendo atto, come avevo anticipato tempo fa, che quest’anno le liste d’attesa per le materne sono aumentate”, salvo poi far circolare sui giornali una presa di distanza dall’intera vicenda. Siamo alle solite: parole tante, trasparenza poca, fatti zero.

Comunque, al di là delle voci e delle dichiarazioni più o meno sibilline e al di la dell’utilità di questo o quel progetto, il Sindaco farebbe bene a fare chiarezza sulla questione. Logicamente noi abbiamo un parere circa le proposte fatte per l’utilizzo di quei locali e sicuramente ve ne faremo partecipi nei prossimi articoli ma ora è giusto ribadire che i cittadini hanno il diritto di sapere cosa verrà fatto dell’ex Sporting e con che tempi. Soprattutto abbiamo il diritto di sapere se si tratterà di una struttura di cui potrà usufruire tutta la città oppure, come sembra fino a questo momento in base alle parole fin qui spese, se essa, seppur pagata con i soldi di tutti i brugheresi (i lavori sono in parte a carico del vincitore del bando e in parte a carico del Comune), sarà invece prevalentemente a beneficio dei residenti dell’Edilnord.

E’ chiaro che questa seconda ipotesi non ci vedrebbe per niente d’accordo. Ci auguriamo che questa non sia un’ennesima vicenda gestita alla Ronchi e cioè con grandi dichiarazioni seguite da clamorose smentite. La gestione della recente vicenda della piscina è lì a ricordarci che, in questi casi, a rimetterci sono sempre i cittadini.

Intanto la maggioranza continua a litigare, con l’UDC che continua a lanciare segnali minacciosi per ottenere un posto in Giunta e con i fuoriusciti di Fli che, per fare dispetto alla Lega Nord presenta un Ordine del Giorno per il prossimo Consiglio Comunale in cui chiede che all’inizio di ogni seduta venga suonato l’inno nazionale e che venga esposta la bandiera italiana in ogni locale comunale ed in ogni scuola.

Come al solito, il centrodestra si dimentica delle cose importanti per dedicarsi a ripicche e dissidi interni e alla gestione dei propri affari di famiglia.

Annunci
6 commenti leave one →
  1. davide permalink
    marzo 16, 2012 4:19 am

    Io posso dire che mi sono divertito, anche se abitavo alle case popolari.ola!

  2. Francesca Pietropaolo permalink
    marzo 20, 2012 3:24 pm

    Sono Francesca Pietropaolo e vi informo che, a seguito di mio esposto, la stampa locale ha già provvedito a smentire le notizie riportate in quanto non veritiere. E’ abbastanza vergognoso che vengano riportati pettegolezzi al solo scopo di infangare una (brava) persona e solo perchè di parsa avversa o semplicemente scomoda (proprio perchè onesta). Vi invito quindi a provvedere all’immediata cancellazione, diversamente mi costringerete a rimettere querela per diffamazione. Poichè un’eventuale scuola materna a servizio del Quartiere Edilnord (in cui risultano oltre 40 bimbi in lista d’attesa) nulla ha a che vedere – E VOI DOVETE BEN SAPERLO – con altri e diversi problemi collegati all’ex Sporting, vi rivolgo inoltre un’altro invito: se siete a conoscenza di chi abbia sparso queste illazioni, presentatevi a dichiarane l’identità presso i carabinieri di Brugherio. Se avete veramente le palle denunciate la m…a invece di spargerla allegramente sugli innocenti partecipando alla produzione.
    Francesca Pietropaolo

    • brugheriofutura permalink*
      marzo 21, 2012 12:11 am

      Egr. sig.ra Pietropaolo, il suo commento resterà visibile sul blog come tutti gli altri, ma sia chiaro che non cancelleremo l’articolo perché riteniamo di non aver diffamato né lei né altri.

      Leggendo il testo cui lei fa riferimento, appare del tutto evidente che l’argomento dello stesso non è Francesca Pietropaolo né la proposta di realizzare una scuola materna all’Edilnord.

      L’articolo non fa altro che riportare una sintesi di quanto apparso sui giornali recentemente, compreso il fatto che lei ha smentito alcune affermazioni di questi ultimi. Infatti esso recita: “La stessa, [Francesca Pietropaolo] interpellata in merito dai giornali, avrebbe risposto: “Auspico vivamente che anche con il mio aiuto questa Amministrazione possa dare vita al progetto di una scuola materna bilingue per il quartiere Edilnord, prendendo atto, come avevo anticipato tempo fa, che quest’anno le liste d’attesa per le materne sono aumentate”, salvo poi far circolare sui giornali una presa di distanza dall’intera vicenda.”

      Al contrario di quanto lei afferma nel suo commento, nel post non sono espressi giudizi e non vengono tratte conclusioni che pongano in relazione un’eventuale scuola materna all’Edilnord con la questione dell’ex sporting, vengono semplicemente riassunte notizie riportate dai giornali. Proprio per questo motivo (perché tali notizie le abbiamo riprese dai giornali) non siamo a conoscenza di chi le abbia diffuse.

      Tali notizie comunque, come già in precedenza precisato, non sono altro che una premessa per giungere poi al vero argomento dell’articolo: la cattiva gestione della riqualificazione dell’ex sporting da parte dell’Amministrazione Comunale. Le critiche sono rivolte a quest’ultima; la parte di articolo che la riguarda è un elemento di contorno.

      Fra gli attributi (preferiamo questo termine a quello che lei utilizza nel suo commento) di cui siamo dotati c’è prima di tutto la volontà di informare le persone di quello che accade, ed è quello che abbiamo fatto con il testo in questione.

      Si può anche essere in disaccordo con quello che scriviamo, ma nessuno ha il diritto di pretendere di farci stare zitti, dal momento che non abbiamo mai offeso nessuno. Le intimidazioni non funzionano.

      Lei ha il diritto di esprimere ciò che pensa, e lo vedrà scritto su questo blog, così come ha visto riportata sui giornali la sua replica a quanto essi avevano pubblicato.

      Se poi riterrà di dover intraprendere anche altre strade è ovviamente libera di fare come crede.

      Noi siamo tranquilli. La diffamazione è cosa ben diversa dalla critica. Abbiamo familiarità con quest’ultima, mentre non siamo assolutamente avvezzi ad utilizzare la prima (né a spargere allegramente alcunché su nessuno, giusto per citare le sue parole).

      Allo stesso modo chi ricopre un ruolo pubblico, come è stato per lei in passato, dovrebbe sapere distinguere fra l’una e l’altra.

      E dovrebbe saper rispondere nel merito a seconda della circostanza. Oltre che, ovviamente, saper capire quando chi scrive o parla non si sta occupando di lui. Come nel nostro caso.

  3. Francesca Pietropaolo permalink
    marzo 20, 2012 3:25 pm

    Vi invito ovviamente a lasciar visibile il mio commento per lo stesso tempo tramite il quale mi avete diffamata oppure a pubblicare le vostre scuse. Grazie, Francesca Pietropaolo

    • Morelli Gildo permalink
      marzo 23, 2012 6:30 pm

      Tante volte la carta scritta sarà pur vero che “manent” come dicevano i latini ma, in casi particolari come questo, dove sembra che le opposte visioni abbiano tutte ragione, abbiano bisogno di un contesto fisico (leggasi tavolo) dove parlare, magari ad “arteventuale” che trova posto in un plesso destinato ai disabili.
      Morelli Gildo

Trackbacks

  1. A BRUGHERIO ARRIVANO I SALDI: POSSIBILE VENDITA DI ANAGRAFE ED EX SPORTING EDILNORD « Brugherio Futura Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: