Skip to content

EFHARISTÓ SYRIZA – lo straordinario risultato della sinistra greca alle recenti elezioni deve essere un esempio per la sinistra italiana

giugno 19, 2012

Le elezioni greche sono state vinte dal partito di centrodestra Nea Dimokratia, che ha ottenuto il 29,7%, dei consensi, aggiudicandosi il premio di 50 seggi assegnato alla prima forza politica del Paese. Questo consentirà la creazione di un Governo di coalizione fra la stessa Nea Dimokratia ed il Pasok (Partito Socialista), in diretta continuità con la maggioranza che accettato il memorandum della trojka europea (Banca Centrale Europea, Commissione Europea, Fondo Monetario Internazionale).

Hanno vinto i gruppi dirigenti che negli anni scorsi hanno contribuito in larga parte a creare la crisi e che, negli ultimi mesi hanno accettato, senza battere ciglio, i provvedimenti imposti dai poteri forti europei che hanno messo il Paese ellenico in ginocchio.

La paura ha prevalso in quel 2,8% di elettori greci che ha costituito lo scarto fra il centrodestra e Syriza, il partito di sinistra (che ha ottenuto la percentuale del 26,9%) che aveva nel programma una strategia di uscita dalla crisi economica che non pesasse sui ceti medi e bassi.

Questa paura è stata diffusa dai principali mezzi di comunicazione spesso anche attraverso il ricorso ad evidenti falsità. Hanno fatto credere agli elettori (grazie alle scorrette dichiarazioni di Angela Merkel) che l’elezione fosse una sorta di referendum sull’uscita o permanenza della Grecia nell’euro. Hanno diffuso un’immagine di Syriza come partito antieuropeista. Hanno dipinto le imposizioni della trojka come l’unica strada per garantire stabilità.

Tutte bugie. I sacrifici imposti dall’Europa non faranno altro che impoverire ancora di più i cittadini e le imprese. Inoltre, Syriza non è un partito antieuropeo, e non ha mai affermato di voler portare la Grecia fuori dalla moneta unica; semplicemente ha una visione dell’Europa in cui la politica non viene decisa dalle banche, un Europa in cui la speculazione finanziaria viene combattuta ed in cui è previsto un forte intervento pubblico in economia, al fine di mutare il sistema economico verso un modello più sostenibile dal punto di vista sociale ed ambientale.

Syriza non ha vinto (per poco) le elezioni, tuttavia andrà a costituire un forte gruppo di opposizione parlamentare, con cui il nuovo Governo dovrà costantemente fare i conti. La ricetta delle banche, fatta di sacrifici e privazioni, troverà finalmente degli ostacoli sul proprio cammino. E’ una fortuna che noi italiani, in questo momento, non abbiamo.

La Coalizione della Sinistra Radicale ellenica, ha ottenuto un risultato che appare assolutamente straordinario. Essa nasce dall’unione di varie realtà politiche a sinistra del Pasok e ha saputo proporre un progetto che è passato dal 4,6% di consensi del 2009, al 16,77% delle elezioni dello scorso maggio, al quasi 27% di oggi.

E’ la dimostrazione chiara ed evidente che se la sinistra lascia da parte le proprie divisioni e si unisce dietro un programma, che mette al centro le esigenze dei cittadini e dell’ambiente ponendosi in aperta rottura con la politica ultraliberista attualmente dilagante, può veramente aspirare a governare e rappresentare una forza di reale cambiamento.

Questo deve essere l’esempio che la sinistra italiana dovrebbe seguire, partendo dal più piccolo Comune fino ad arrivare alle segreterie nazionali dei partiti.

Syriza ci ha infuso una bellissima lezione. Saremo capaci di apprenderla? Brugherio Futura è disposta a lavorarci fin da subito.

I risultati delle elezioni in Grecia – dettaglio delle percentuali dei vari partiti:

Nuova democrazia: 29,66% (129 seggi)
Syriza: 26,89% (71 seggi)
Pasok 12,28% (33 seggi)
Greci indipendenti (nati da una scissione di Nuova Democrazia): 7,51% (20 seggi)
Alba dorata (neonazisti): 6.92% (18 seggi)
Sinistra democratica: 6,25% (17 seggi)
Partito comunista greco KKE: 4,50% (12 seggi)
Seggi totali parlamento greco : 300

20120619-152707.jpg

Annunci
3 commenti leave one →
  1. pietro permalink
    giugno 24, 2012 12:11 am

    si veramente straordinario il successo anche se da più parti si sostiene l’uscita dall’euro e forse qualcuno della sinistra greca ci pensa un pò..
    Quello che invece preoccupa è l’entrata in parlamento di Alba dorata, dove ci sono crisi profonde , preoccupano la crescita di queste formazioni pronte a fare il salto di qualità e aspettare il momento ghiotto per destabilizzare e costituire un ordine pericoloso .

Trackbacks

  1. EFHARISTÓ SYRIZA – lo straordinario risultato della sinistra greca alle recenti elezioni deve essere un esempio per la sinistra italiana- Rivistaeuropea
  2. TSIPRAS: IL LUPO CATTIVO | Brugherio Futura Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: