Skip to content

BRUGHERIO: NON SEMBRA, MA A FINE MESE SI VOTA.

maggio 7, 2013

Alla fine di questo mese di maggio (per la precisione il 26 ed il 27) si terranno le elezioni amministrative per eleggere il Sindaco ed il Consiglio Comunale di Brugherio.

A dire il vero però, questa scadenza, di fondamentale importanza per la città, sta passando un po’ in sordina.

E’ vero che le varie forze politiche (o almeno alcune di esse) sono presente con i loro banchetti sul territorio. E’ vero che il 13 aprile scorso si è tenuto un incontro pubblico con i candidati sindaci organizzato dalla Caritas, e che ne è in programma un altro per il 9 maggio organizzato dagli Scout (ore 20.30 presso la Sala Consiliare Piazza C. Battisti, 1).

fascia-sindaco

A parte questo però, il clima non sembra certo quello di una campagna elettorale.

Pochi manifesti sui tabelloni (e questo è sicuramente il male minore) ma, sopratutto (ed è la parte preoccupante) pochi contenuti e poco dibattito.

Ciò che appare sulla stampa locale e su internet è, nella maggior parte dei casi, l’esposizione semplificata e spesso un po’ “all’acqua di rose” dei programmi o delle intenzioni dei vari aspiranti alla carica.

L’unica novità di rilievo, che ha portato un po’ di scompiglio sulla scena, è stata l'(auto)esclusione della lista del Pdl dalla corsa elettorale (leggi qui).

Ma non è certo un fatto positivo constatare che i brugheresi trovino come unico elemento di interesse in queste elezioni la dissoluzione, conseguente alle lotte interne, del Popolo della Libertà.

Se le cose stanno in questo modo significa che la sfiducia nella politica ha raggiunto un livello tale che non riesce ad essere riacceso nemmeno quando gli appuntamenti riguardano l’Istituzione più direttamente vicina al cittadino: il Comune.

In questo scenario, sembra che la maggior parte delle forze politiche abbia rinunciato a lottare per recuperare la fiducia delle persone, e preferisca agire per inerzia, limitandosi a rimanere sulla superficie delle cose, senza affrontare i problemi di Brugherio nella loro essenza.

Sappiamo tutti che i prossimi anni saranno molto difficili per chi amministrerà gli Enti Locali, soprattutto se il Governo Letta (come sembra proprio sarà) proseguirà nella sciagurata operazione di rigore ed austerità somministrata agli italiani dai suoi predecessori ed alleati Mario Monti e Silvio Berlusconi.

E’ quindi comprensibile che molti, all’interno dei partiti, abbiano la tentazione di gestire l’amministrazione “navigando a vista”.

Ma crediamo che questo non sia ciò di cui la città ha bisogno. Anche nei periodi di vacche magre come quello in cui ci troviamo, c’è bisogno di scelte decise.

Innanzitutto occorre scegliere se stare dalla parte dei gruppi di interesse economici o dalla parte dei cittadini. Noi non abbiamo dubbi e siamo dalla parte dei secondi.

E allora, se si è dalla parte dei brugheresi, occorre definire quelle priorità che potrebbero garantire un adeguato livello di qualità della vita a questi ultimi

Noi vorremmo sapere se esiste qualcuno degli schieramenti in campo che è disposto ad impegnarsi nella difesa del lavoro, per fare in modo che Brugherio non perda ulteriore occupazione e, contemporaneamente, il nostro territorio possa sviluppare una imprenditorialità compatibile con l’ambiente attraverso l’insediamento di attività sostenibili ed una riconversione ecologica del tessuto produttivo ed economico.

Vorremmo sapere se qualcuno degli schieramenti intende attuare fin da subito il consumo di suolo zero, sviluppare i Parchi ed investire tempo, energie e risorse nella mobilità nel trasporto pubblico e nella nuova mobilità a basso impatto.

Vorremmo sapere se qualcuno di loro intende eliminare il finanziamento comunale alle scuole private, a vantaggio di quelle pubbliche.

Vorremmo sapere se qualcuno di loro intende agire concretamente per ridurre i consumi energetici e favorire l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Vorremmo sapere se qualcuno intende impegnarsi affinché vengano insegnati, diffusi ed applicati i valori contenuti nella costituzione repubblicana, dall’uguaglianza, all’antifascismo, alla laicità, alla pace, all’integrazione.

Vorremmo sapere se qualcuno di loro intende lavorare affinché venga superata la vecchia logica delle Province, con gli sprechi e le inefficienze che esse si portano dietro, a beneficio della nuova e moderna logica della Città Metropolitana, di stampo europeo (che ovviamente non è quell’incognita priva di utilità predisposta dal Governo Monti).

Se qualcuno dei soggetti politici che si candida a governare Brugherio intendesse realmente fare le cose che abbiamo elencato in precedenza, allora qualche elemento di novità sarebbe presente e con esso la possibilità reale di cambiare in positivo qualcosa.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: