Skip to content

FIGLI DI UN DIO MINORE

luglio 3, 2013

Ancora un motivo di vergogna per le mostre istituzioni (in questo caso minuscolo d’obbligo).

Da buoni subalterni (che nella lingua falsa del politichese viene sostituito con il più gradevole “alleati”) degli STATI UNITI ci pregiamo (insieme a Francia, Spagna e Portogallo) di aver impedito questa mattina lo scalo tecnico dell’aereo presidenziale boliviano, di ritorna da Mosca.

Il motivo, del tutto arbitrario, è che si suppone che, in volo su quell’aereo, insieme al Presidente boliviano Evo Morales, ci fosse  Edward Snowden, l’ex contractor della National security agency Usa (Nsa) che ha fatto scoppiare il  datagate; quello a cui, per intenderci, sta dando la caccia Obama e che ha sconvolto tutte le diplomazie europee gettandole nel caotico panico di chi non sa che pesci pigliare.

?????????????

“E e adesso che dico? Mi indigno e pretendo le scuse di Barack e faccio contenta l’opinione pubblica, oppure si fa finta di niente, tanto erano cose più che risapute, e non disturbo i sempre potenti alleati USA???”

Questo l’amletico pensiero che deve aver attraversato le fulgidi e volitive menti dei grandi del vecchio continente.

Poi mentre la sacerdotessa tedesca Angela, con il quasi socialista Hollande ed il primo Ministro di Sua Maestà, il britannico Cameron, hanno scelto parole che, ad un primo ascolto, sembravano determinate a stigmatizzare il pessimo costume americano di origliare interferire e, diciamolo pure, spiare gli “amici” europei, in Italia manco a dirlo si è scelta la pilatesca via di mezzo.

Il nostro buon Letta, detto l’uomo dei rinvii, il primo luglio scorso, in merito alla  questione ha dichiarato: “Sono sicuro che gli USA ci daranno spiegazioni, noi attendiamo fiduciosi.”

Non c’è che dire, una posizione oltremodo coraggiosa di…rimbalzo del problema.

Un altro rinvio appunto. Ma, di grazia, è possibile sapere quanto tempo dovremmo concedere alla diplomazia americana per inventarsi qualcosa da dire affinché gli italiani accettino di essere spiati senza fiatare? Quanto siamo disposti ad aspettare caro (Gianni) Enrico?

In fondo, se le cose vanno per le lunghe, puoi sempre mandare la tua ministra Bonino (che, come dice il nome, quando si tratta di avere a che fare con stelle e strisce è tanto buonina) a chiedere educatamente se Barack ha previsto un tempo massimo entro cui fornire la risposta o se ci ritiene indegni di riceverla; in quest’ultimo caso, va beh…amici come prima…Vorrai mica per caso indispettire lo Zio Sam ricordando qualche altro misfatto made in USA tipo la strage del Cermis? No, non sta bene…Intanto per non guastare l’amicizia diamo un segnale di buona volontà: neghiamo il permesso di atterraggio ad un aereo presidenziale; tanto quel presidente lì è americano sì, ma del sud. E’ solo boliviano. Con loro le scorrettezze diplomatiche sono concesse, mica hanno le loro basi sul nostro territorio.

Bene “caro” Presidente Letta, rappresentante di un Italia grigia e di un partito allo sfascio, che stia guidando lei, o lo stia facendo il suo socio di Arcore il risultato è lo stesso: il Paese è immobile e continua a perdere dignità nei confronti delle altre nazioni.

Fra un rinvio e l’altro, fra un compromesso indecente e l’altro, cerchi di avere un sussulto di responsabilità e si ricordi una cosa: guai se, dopo questa vicenda, si sentisse ancora nominare la modifica della legge sulle intercettazioni come mezzo di indagine  fra le priorità immediatamente necessarie al Paese. Sarebbe l’ennesima presa in giro per gli italiani, che prima o poi si stancheranno di essere figli di un dio minore.

I boliviani si sono già stancati; infatti il loro Parlamento sta pensando di espellere il nostro ambasciatore (e quelli di Francia, Spagna e Portogallo).

Visto come sono andate le cose, ne avrebbero tutte le ragioni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: