Skip to content

COMUNICATO LAVORATORI EX JABIL: CASSINA DE PECCHI NON E’ UNA COLONIA, LA VERGOGNA NOKIA SIEMENS NETWORKS

settembre 9, 2013

Brugherio Futura continua a seguire la battaglia per il lavoro dei lavoratori della ex Jabil di Cassina de’Pecchi.

Come già abbiamo fatto in passato, pubblichiamo qui di seguito il testo del recente comunicato diffuso dal Presidio Jabil.

Troviamo sconcertante come una questione importante come questa rimanga bloccata a causa della volontà di Nokia Siemens Networks, proprietaria dell’area e dei capannoni, di realizzare speculazioni edilizie.

Crediamo che le Istituzioni, ad ogni livello, debbano adoperarsi per impedire che ciò accada.

jabil-2-300x121

E’ ora di dire basta ad un sistema economico dove gruppi ristretti persone, alla guida di colossi multinazionali, può permettersi di decidere a tavolino di mandare in rovina centinaia di famiglie ed interi distretti produttivi semplicemente per la realizzazione di operazioni immobiliari/finanziarie prive di scrupoli.

IL TESTO DEL COMUNICATO

LA MULTINAZIONALE, DOPO ANNI DI PROFITTI NEL NOSTRO TERRITORIO E DOPO AVER LICENZIATO CENTINAIA DI LAVORATORI, HA DECISO DI ABBANDONARE CASSINA DE PECCHI.
OGGI, ADDIRITTURA, SI OPPONE ALLA POSSIBILITA’ DI UNA RIPRESA PRODUTTIVA CONQUISTATA DALLE LAVORATRICI E DAI LAVORATORI EXJABIL CON 2 ANNI DI LOTTA E DI PRESIDIO.

ALLO STABILIMENTO EX JABIL, INFATTI, DOPO CHE I LAVORATORI HANNO RICONQUISTATO I
MACCHINARI CONVINCENDO JABIL A METTERLI A DISPOSIZIONE DI UN FUTURO
IMPRENDITORE ED AVER CONVINTO LE ISTITUZIONI AD UN IMPEGNO PER RIAVVIARE LA PRODUZIONE, UN NUOVO IMPRENDITORE C’E’ DAVVERO….. MA NOKIA SIEMENS NETWORKS NON CI STA’ .

Proprietaria dell’area e dei capannoni, NSN ha deciso di fare terra bruciata, di abbandonare le strutture e il prodotto, di disfarsi dei lavoratori e dei loro saperi: vuole “l’area ripulita dal lavoro”, per fare profitti più alti e senza alcun impegno speculando sull’area.

Approfittando della bocciatura in Consiglio Comunale del Piano Regolatore che
confermava la “destinazione industriale” dell’area, interpellata e rincorsa per mesi dalle istituzioni a tutti i livelli e dal nuovo imprenditore, Nokia Siemens Networks gioca sulla trattativa infinita e prende tempo, o meglio, prende in giro tutti con l’arroganza della multinazionale che decide a livello globale e non sa che farsene dell’Italia, figuriamoci di Cassina De Pecchi.

DOPO IL DANNO DEI LICENZIAMENTI, LA BEFFA DELLA SPECULAZIONE SULL’AREA:  MA L’IMPRESA NON HA FATTO I CONTI CON LA DETERMINAZIONE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI….

C’E’ LA POSSIBILITA’ DI RIPRENDERE IL LAVORO SUBITO.

NOKIA DEVE TRATTARE LA DISPONIBILITA’ DELL’AREA SUBITO !!

LE ISTITUZIONI NON POSSONO FARSI UMILIARE, TOLLERANDO LA CANCELLAZIONE DI UN PEZZO DI STORIA IMPORTANTE DELLE TELECOMUNICAZIONI E L’ABBANDONO DI CASSINA ALL’IMPOVERIMENTO PRODUTTIVO E INDUSTRIALE.

PREFETTURA E REGIONE DEVONO PRETENDERE IL RISPETTO DELLA VOCAZIONE
PRODUTTIVA DELL’AREA E CHI HA BOCCIATO IN BLOCCO IL PIANO REGOLATORE
DEVE RIBADIRE LA DESTINAZIONE D’USO INDUSTRIALE DELL’AREA NOKIA
SIEMENS NETWORKS.

RSU ex JABIL

Cassina de Pecchi, settembre 2013

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: