Skip to content

VOGLIAMO UN’ALTRA EUROPA…CON TSIPRAS

marzo 17, 2014

Il prossimo 25 maggio si voterà per le elezioni europee.

Le elezioni sono sempre importanti, ma questa assume una rilevanza tutta particolare. Perché porranno i cittadini di fronte alla possibilità di poter scegliere quale assetto dare alla politica europea dei prossimi anni.

In definitiva, gli abitanti dell’Unione potranno decidere se intendono proseguire con il mantenimento della situazione attuale, e l’austerità imposta dai Governi dietro ordine della trojka Banca Centrale Europea – Fondo Monetario Internazionale – Commissione Europea, oppure preferiscono cambiare rotta, e scegliere di dire basta alle imposizioni della finanza per privilegiare finalmente le esigenze delle persone, dell’ambiente, dei popoli.

Lo scenario politico attuale ripropone, anche in chiave europea, un blocco conservatore che intende mantenere l’attuale condizione.

Tale blocco europeo di larghe intese è formato dai partiti che fanno riferimento al Partito Socialista Europeo (ad esempio, in Italia, il PD) che candidano alla Presidenza della Commissione UE il tedesco Martin Schulz, e dai partiti che fanno riferimento al Partito Popolare Europeo (nel nostro Paese Forza Italia, il Nuovo Centro Destra etc.) che candidano il lussemburghese Jean – Claude Juncker.

Al di là della contrapposizione di facciata, Socialisti e Popolari sono, di fatto, alleati che condividono la stessa idea di Unione Europea concepita come un insieme di mercati, borse e banche al servizio dei quali deve essere posta qualsiasi azione politica in qualsiasi Paese dell’Unione.

Sono i partiti che vogliono il fiscal compact (l’Italia si è anche autoimposta il pareggio di bilancio) che toglie sovranità finanziaria agli stati, costringendone i cittadini a continui sacrifici economici per garantire il rispetto dei vincoli stabiliti dal trattato.

Se vincerà uno di essi (uno qualunque fra i due) la politica europea non cambierà rispetto a quella attuale di austerità ed il risultato nei prossimi anni sarà l’ulteriore impoverimento della popolazione, la riduzione della democrazia, la fine dell’Europa intesa come unità di popoli che era stato alla base del sogno dei Padri Costituenti dell’Unione.

Occorre porre fine a questa dittatura della finanza, ma la risposta non può essere certamente quella di chi si rifugia nei nazionalismi e vuole la fine della UE ed il ritorno alle monete nazionali.

Gli Stati da soli non possono farcela. L’Europa continuare ad essere il nostro punto di riferimento ed il nostro obiettivo, ma deve essere un Europa diversa, un Altra Europa.

Vogliamo un Europa che dica di no al fiscal compact ed alle politiche di austerità; vogliamo un’Europa che crei lavoro e benessere investendo nella salvaguardia dell’ambiente, nella scuola, nella formazione e nella ricerca, nelle energie rinnovabili, nei trasporti comuni, nella difesa del patrimonio culturale.

Vogliamo un’Europa lotti contro le mafie, il riciclaggio dei capitali illeciti, l’evasione fiscale, la corruzione; un’Europa che difenda e promuova ed applichi la Costituzione nata dalla Resistenza; un’Europa che sappia accogliere i migranti e respinga ogni forma di razzismo.

Vogliamo un’Europa democratica e di pace, con una propria politica estera che non sia più accodata agli USA e alla loro prepotenza.

Vogliamo un’Altra Europa rispetto a quella attuale.

Per questo motivo, alle prossime elezioni europee, Brugherio Futura con A.L.B.A. sosterrà la Lista L’Altra Europa con Tsipras.

L’Altra Europa con Tsipras è una lista promossa da movimenti e personalità della società civile, che sostiene il leader della Sinistra greca Alexis Tsipras per la carica di Presidente della Commissione Europea.

Una Lista autonoma dagli apparati partitici, che non si manterrà con i rimborsi elettorali e che candida persone, anche con appartenenze partitiche, che non hanno avuto incarichi elettivi e responsabilità di rilievo nell’ultimo decennio e si propone agli elettori con un programma di sinistra alternativo e di rottura rispetto all’attuale condizione.

logoufficiale_laltraeuropa400

In questi giorni saremo sul territorio, a Brugherio e non solo (clicca qui per vedere dove), assieme ai Comitati promotori della Lista per raccogliere le 150.000 firme necessarie a consentire a L’Altra Europa con Tsipras di presentarsi alla consultazione elettorale.

Tutti i cittadini che vogliono cambiare l’Italia e l’Europa e vogliono riprendersi la democrazia sono invitati a contattarci per avere informazioni, per firmare o anche solo per scambiare la propria opinione con noi.

L’Europa è ad un bivio; con Tsipras possiamo scegliere la strada giusta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sinistra News

Tutte le notizie dal mondo progressista

Single OFF Solitude

come sopravvivere in un mondo fatto in coppia

WordPress.com

WordPress.com is the best place for your personal blog or business site.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: